La storia

La storia di successo di questa solida e affermata realtà italiana inizia nel 1919 quando Alfonso Bialetti apre a Crusinallo, in provincia di Verbania, un’officina per la produzione di semilavorati in alluminio che presto diviene un luogo di studio e di realizzazione per la produzione di prodotti finiti da immettere direttamente sul mercato.

Poco più di un decennio più tardi, nel 1933, una geniale intuizione di Alfonso Bialetti dà alla luce un oggetto che rivoluzionerà per sempre il modo di preparare il caffè a casa.

Nasce così Moka Express, la caffettiera dal design Art Decò che permetterà all’Azienda di fare quel salto necessario a imporsi in breve tempo tra i principali produttori italiani di caffettiere e, in seguito, a consolidare ulteriormente la notorietà del marchio grazie al supporto di rilevanti investimenti pubblicitari, incentrati sull’immagine dell’ ”Omino coi baffi”, ancora oggi simbolo del gruppo Bialetti Industrie. 

  • 1919

    Nasce Bialetti

    Alfonso Bialetti apre a Crusinallo, Verbania, un’officina per semilavorati in alluminio.

    Spinto dallo spirito imprenditoriale, trasforma poi la sua officina, Alfonso Bialetti & C. Fonderia in Conchiglia, in un atelier per la progettazione e produzione di prodotti finiti, pronti per il mercato. 

  • 1933

    La Moka: un’invenzione rivoluzionaria

    Dal genio di Alfonso Bialetti, viene alla luce Moka Express.

    La Moka dal design Art Decò, rivoluziona il modo di preparare il caffè a casa e permette all’azienda, grazie anche all’ambizione dei figlio Renato, di affermarsi immediatamente tra i principali produttori italiani di caffettiere.

  • 1958

    L’Omino coi baffi per la prima volta in TV

    La notorietà del marchio Bialetti viene ulteriormente consolidata grazie ai rilevanti investimenti pubblicitari su Carosello, noto programma televisivo italiano, ed alla comunicazione incentrata sull’immagine dell’ “Omino con i baffi”. Nato negli anni ’50 dalla matita di Paul Campani, l’Omino diviene il simbolo dell’azienda e tutt’oggi è presente sia sul marchio del Gruppo Bialetti Industrie che applicato sui prodotti del brand Bialetti.

  • 2002

    Nasce Bialetti Industrie S.p.A.

    In seguito all’acquisizione di Presmetalcasalinghi del 2000 e di Gb-Guido Bregna del 2001, leader nella produzione di caffettiere in acciaio e di accessori per la casa, si giunge alla nascita dell’attuale Bialetti Industrie S.p.A.

    Nel 2003 continua l’espansione con l’assorbimento dell’azienda Brevetti Bialetti e la creazione del capogruppo Bialetti Holding, che oggi distribuisce i marchi Bialetti, Rondine, Girmi, Aeternum e CEM.

  • 2006

    Mokona: l’ingresso nel mondo dell’espresso

    Uno strumento moderno, ma caratterizzato da un design retrò, ispirandosi alla celebre Moka Express: è così che si presenta Mokona, la macchina per espresso dall’innovativa funzionalità trivalente (capsule, cialde e caffè macinato), che l’ha resa immediatamente prodotto di punta nel relativo comparto di mercato e top seller di categoria.

  • 2010

    Bialetti lancia I Caffè d’Italia

    Nessuno meglio di Bialetti sa quale importanza abbia il rito del caffè nelle famiglie italiane: tradizioni e tecniche locali rendono unica e inconfondibile l’esperienza del caffè degustato nella propria città.

    Nascono così le capsule de I Caffè d’Italia, un vero e proprio viaggio sensoriale attraverso le eccellenze dell’espresso all’italiana, esaltando le differenze di abitudini e di gusto da nord a sud, passando per Torino, Venezia, Milano, Roma e Napoli. Le capsule, in alluminio e completamente riciclabili, contengono 7 grammi di caffè, come raccomandato per l’autentico espresso italiano e vengono prodotte in Italia, nello stabilimento di Coccaglio. 

  • 2013

    L’Omino coi baffi svela la propria passione per la pasticceria

    Bialetti Dolce Chef è la collezione dedicata al mondo della pasticceria e del cake design.

    Una linea per la preparazione dei dolci originale ed esclusiva nei contenuti estetici, innovativa nei materiali e completa nell’assortimento. Nel 2014 l’intera linea è stata eletta dai consumatori Prodotto dell’Anno, affermandosi come punto di riferimento per tutti gli appassionati di questa dolce arte pasticcera!

    Petravera: il piacere di una cucina genuina

    Grande è l’investimento di Bialetti nel settore degli strumenti da cottura: nasce infatti la linea Donatello dotata dell’esclusivo rivestimento interno antiaderente Petravera.

    Il modo di cucinare viene rivoluzionato: i sapori di una cucina genuina si combinano al confort d’uso dell’innovativo rivestimento effetto pietra. 

  • 2014

    Moka Induction: l’innovazione che preserva la tradizione

    Ancora una volta Bialetti presenta un’invenzione straordinaria nel settore delle caffettiere tradizionali: si tratta, infatti, della prima Moka adatta per essere utilizzata anche su piani a induzione. L’impegno profuso da Bialetti Industrie nell’ambito di Ricerca & Sviluppo ha consentito la creazione di una caffettiera rivoluzionaria, idonea all’utilizzo sul gas, sulla piastra elettrica, sui piani in vetroceramica e a induzione.

    Tutto questo grazie all’unione di due materiali di alta qualità: la lega d’alluminio, indicata per l’uso alimentare, del coperchio e del raccoglitore - la stessa che da sempre forma il resistente corpo della storica Moka Express - e l’acciaio inossidabile della caldaia e dell’imbuto, perfetto per l’utilizzo sui piani a induzione.

    CUORE: L’INNOVAZIONE DELL’ESPRESSO HA TROVATO LA SUA FORMA

    Frutto della passione di Bialetti per il design e risultato dell’investimento nello sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative, Cuore ha uno stile unico, fatto per sorprendere ed emozionare.

    La prima e sola macchina per caffè sospesa: poggia infatti su un elegante supporto in metallo satinato progettato per assicurare la massima stabilità.

    Bialetti ha inoltre dotato Cuore di un nuovo gruppo di erogazione brevettato che garantisce la perfetta estrazione del caffè. E’ dotata di una pompa da 20 bar, che permette di preparare un espresso particolarmente corposo e aromatico.

    Grande attenzione anche alla sostenibilità: la macchina è dotata di un sistema di stand-by che si attiva dopo 10 minuti di non utilizzo dell’apparecchio, riducendo al minimo il consumo di energia elettrica.